Come Disdire Mediaset Premium Risparmiando

Mediaset Premium è uno dei servizi Pay Tv più utilizzati in Italia e può rappresentare un costo importante sul bilancio familiare.
Per questo motivo sono numerose le persone che cercano di capire come disdire il servizio risparmiando.

In questa guida cerchiamo di spiegare in che modo è possibile eseguire l’operazione di disdetta Mediaset Premium con il minore costo possibile.

Iniziamo dal caso più semplice, quello relativo al diritto di recesso.
Se il contratto è stato sottoscritto a distanza da meno di quattordici giorni, è possibile utilizzare il diritto di recesso per terminarlo senza costi.
Si tratta di una possibilità garantita dalla legge per tutti i contratti stipulati a distanza e per usufruire di questa opportunità basta scaricare il modulo presente in questa pagina e compilarlo con i propri dati.
Il modulo deve poi essere inviato all’indirizzo Mediaset Premium S.p.A. Casella Postale 101, 20900 Monza (MB).

Passati i quattordici giorni, si hanno due possibilità, aspettare la scadenza annuale o effettuare il recesso anticipato.
La procedura per la disdetta alla scadenza è molto semplice.
Basta scaricare il modulo presente nella pagina indicata in precedenza, compilarlo con i propri dati e inviarlo allo stesso indirizzo segnalato prima.
Al modulo bisogna allegare le copia di un proprio documento di identità.
Risulta essere importante inviare la disdetta con almeno trenta giorni di anticipo rispetto alla scadenza per evitare il rinnovo automatico.
L’operazione non ha costi, bisogna però restituire tutti i dispositivi ottenuti in comodato per evitare che venga addebitata una somma di denaro per la mancata restituzione.

Diverso è il caso di recesso anticipato rispetto alla scadenza.
La procedura è la stessa, bisogna quindi scaricare il modulo, compilarlo e poi inviarlo, oltre che restituire i dispositivi.
In questo caso bisogna però valutare i costi presenti.
Per iniziare, sono presenti costi di disattivazione, compresi tra 8,34 euro a 11,10 euro.
Oltre a questo, sono da valutare i costi relativi alla restituzione degli sconti.
Se il contratto è rimasto attivo per meno di un anno, bisogna infatti restituire a Mediaset Premium gli sconti di cui si è usufruito, per un massimo di 50 euro.

Prima di fare la disdetta, è quindi importante valutare se la disdetta anticipata risulta essere effettivamente più conveniente rispetto a quella alla scadenza del contratto.

Differenze tra Trading Automatico e Trading Manuale

Con così tanti sistemi di negoziazione Forex e di strumenti automatizzati che i commercianti Forex possono usare, perché qualcuno dovrebbe considerare l’utilizzo di un sistema manuale di trading? Quali sono i vantaggi di un sistema di scambio manuale e perché i nuovi commercianti Forex dovrebbero pensare a preferire un sistema manuale piuttosto che uno automatico?

Mentre gli strumenti automatizzati hanno i loro vantaggi evidenti, come ad esempio una configurazione rapida e una veloce curva di apprendimento, quello che manca ad essi sono i principi base che possono essere appresi solo con il tempo. Gli strumenti automatici possono funzionare in un primo momento, ma cosa succede quando, inevitabilmente, iniziano a fallire? Gli utenti sono costretti a cercare altri sistemi. Dal momento che i nuovi trader si affidano così pesantemente sull’automazione, non hanno mai imparato ad identificare manualmente dei possibili fruttuosi scambi commerciali.

Perché dunque un operatore Forex dovrebbe pensare ad un sistema di scambio manuale? Tanto per cominciare, le cose apprese nel Forex possono essere applicate oggi e in qualsiasi momento nel futuro. I sistemi di negoziazione manuali portano ad avere delle conoscenze che non passano mai. Potrebbe ovviamente essere necessario modificare le proprie strategie per adattarle al contesto del mercato attuale, ma non si dovrà mai ricominciare da zero.

Per esempio, la maggior parte dei trader novizi di Forex, acquistano un sistema di trading robot per il loro Forex, solo per scoprire che dopo un mese o due questo sistema comincia ad aprire male alcune posizioni fino a far scendere il valore del conto a zero. A questo punto non resta altro da fare che comprare un altro strumento automatico di trading e guardare, inevitabilmente, accadere la stessa cosa.

Questo è esattamente il motivo per cui i sistemi di trading Forex che non sono automatici possono funzionare molto bene per i nuovi trader. Ovviamente bisogna avere il desiderio di imparare.

Strategie di Trading – Trend Plus

La strategia Trend Plus mira a correggere il movimento con una chiara tendenza atta a monitorare il mercato. Stiamo parlando, ad esempio, di un mercato in crescita dopo una “tregua” o di un mercato in calo, che ha una forza improvvisa. E ‘una delle strategie più classiche del Trading. Ci sono posizioni assunte nella direzione del trend, ma solo quando la tendenza si interrompe brevemente.

La strategia Trend Plus ha un alto tasso di successo. Mediamente, una dopo due settimane di commercio, le posizioni sono mantenute nell’arco di diversi giorni. La strategia si basa sul principio fondamentale di tendenza continuativa e dovrebbe funzionare su qualsiasi mercato.

I componenti della strategia TREND PLUS appaiono solo apparentemente semplici. Le bande di Bollinger offrono un filtro di tendenza basata su un concetto basato MACD (MACD = Moving Average Convergence e divergenza). Non fatevi ingannare, perché entrambi i componenti devono essere sintonizzati con precisione e lvorati in un modo speciale.

Occorre l’Euro Stoxx 50, un grafico a 15 minuti

La seguente descrizione della strategia Tradeplus viene sviluppata utilizzando l’Euro Stoxx 50, ovvero, l’indice di un grafico a 15 minuti. Questo indice è quotato 14 ore al giorno (56 x 15 minuti). Le bande di Bollinger sono visionate per una settimana. Per questo motivo, prendiamo 280 x 15 minuti (un tempo pari a 5 giorni) in un periodo.
I prezzi di mercato si muovono abbastanza regolarmente dentro e fuori le bande di Bollinger. La strategia tiene conto solo dei movimenti straordinari al di fuori delle bande. Per definire l’ampiezza delle bande Tradeplus questa strategia ha selezionato un tre volte la deviazione standard. Ma è anche possibile utilizzare le bande più strette. Le bande più strette si verificano più frequentemente, tuttavia, le perdite sono più elevate.

I segnali della strategia sono stati istituiti come un segnale di “rimbalzo”. Un segnale di “rimbalzo” non si pone se il prezzo di mercato è al di fuori della banda, ma solo se il movimento torna dentro.
Inoltre, tutti i segnali in una zona particolarmente larga delle bande di Bollinger sono basati su di un filtro di tendenza. Questo filtro è composto da un concetto MACD che consiste due medie mobili di 11 e 33 cicli, sulla base di una unità di tempo di 1 giorno.

Il filtro tendenza ha un altro componente interessante, un intervallo intorno alla linea di zero, il che indica una mancanza di tendenza. Questa regione variabile è calcolata sulla base di un ATR, Average True Range.

Come Fare Trading Forex nel Tempo Libero

Fare forex part-time può essere un modo efficace per integrare il proprio reddito, indipendentemente dalla propria situazione. Anche se si lavora a tempo pieno o si fa già un altro lavoro part-time, è possibile trovare il tempo per fare trading in questo mercato potenzialmente redditizio. Andiamo a vedere in questo e nel prossimo articolo alcuni consigli su come poter riuscire.

La chiave per fare un forex di successo è quella di specializzarsi in determinate coppie di valute e di utilizzare delle strategie che non richiedono un monitoraggio costante del portafoglio. Una piattaforma di trading automatizzata può essere il modo migliore per ottenere questo risultato, soprattutto per i nuovi trader oppure per coloro che hanno un’esperienza limitata.

Anche se è possibile fare forex per 24 ore al giorno durante tutta la settimana, è meglio fare trading solo nelle ore di punta dei movimenti di volume, al fine di avere la massima liquidità. La liquidità è praticamente la capacità di un operatore di vendere una posizione, cosa molto più facile da fare quando il mercato è attivo.

Supponendo che si lavori secondo il classico orario da ufficio, sarà possibile fare trading durante la mattina presto o la sera tardi. A seconda delle coppie di valute su cui si sta facendo trading cambia il momento giusto per fare trading.

Per i piccoli trader, che hanno solitamente dei conti mini, e per i principianti che non hanno grande esperienza, consigliamo di fare trading includendo anche il dollaro USA, scegliendo più o meno liberamente l’altra valuta, meglio se euro, sterlina o yen. Anche i trader più esperti preferiscono fare trading con la valuta statunitense.

La grande maggioranza dei volumi di dollari scambiati sul mercato forex si verifica con poche coppie di valute principali. Grazie alla buona liquidità di queste coppie di valute, può essere saggio per gli operatori part-time limitare la loro negoziazione solo a queste valute:

USD / EUR
USD / JPY
USD / GBP
USD / CHF
USD / CAD
USD / AUD

Per i trader che hanno già più esperienza potrebbe essere possibile fare trading anche sulle coppie di valute EUR / GBP, EUR / JPY e EUR / CHF, che offrono un’elevata liquidità.

Abbiamo visto nello scorso articolo come fare per riuscire a tradare con successo in maniera part time. Una cosa da considerare è che, dato che il commerciante part-time ha un tempo limitato durante il quale fare commercio, si consiglia di fare trading solo sulla coppia di valute EUR / USD. Questa coppia è più frequentemente oggetto di scambi e c’è una quantità abbondante di informazioni facilmente accessibili sulla stampa, in televisione e tramite Internet.

Al contrario, si scoraggia di fare trading part-time su delle coppie di valute che possono richiedere una grado di conoscenza più sofisticato e per le quali le informazioni potrebbero non essere immediatamente disponibili.

Per chi volesse fare trading part time è possibile anche impostare un sistema di trading automatico, scegliendo un programma automatizzato che apra e chiuda posizioni.

Ci sono molti software di trading automatico che hanno una serie interessante di funzioni disponibili sul mercato. Alcuni di loro potrebbero essere in grado di monitorare i prezzi delle valute in tempo reale, oltre che aprire e chiudere posizioni.

Un programma di questi può essere il modo migliore per un trader che inizia a fare trading in maniera part-time di iniziare a conoscere il forex, consentendo al software di prendere delle decisioni automatizzate e magari guardando come il software si muove sul mercato stesso.

Perché si potrebbe voler scegliere di fare trading part time usando un software automatico? Uno dei principali vantaggi del trading automatico è che è disciplinato, apre e chiude posizioni in maniera impassibile, senza farsi condizionare dall’emozione, come invece potrebbe accadere per un trader, soprattutto uno alle prime armi. Chi ha maggiore esperienza può invece preferire un approccio più pratico alla negoziazione, scegliendo magari per dei software automatizzati con più opzioni programmabili, al fine di lasciarsi una maggiore influenza decisionale e influire di più sulle decisioni circa l’apertura e la chiusura delle posizioni.

Come Fare Trading con Supporto e Resistenze

I supporti e le resistenze sono una delle parti fondamentali del trading, sia nel mercato delle valute che in qualunque altro mercato finanziario. I mercati reagiscono al supporto e ai livelli di resistenza più che a tutti gli altri segnali o indicatori che si possono immaginare. Sono dunque due dati che occorre conoscere bene per poter avere la possibilità di guadagnare meglio nel mercato delle valute.

Addirittura ci sono investitori che basano la loro attività praticamente solo sul supporto e sulla resistenza, lasciando perdere quasi totalmente tutti gli altri indicatori di analisi tecnica e permettendo a questi due valori di indicare delle linee guida da seguire circa l’apertura e la chiusura delle posizioni.

I grafici Forex con un adeguato livello di supporto e con un adeguato livello di resistenza offrono un grande vantaggio, poiché permettono di operare con un rischio decisamente basso, permettendoci di trovare il momento opportuno per entrare nel mercato stesso, di stabilire degli obiettivi definiti, di mantere la fiducia generale nella posizione che si è aperta. Si tratta dello scenario migliore in cui ogni trader potrebbe sperare di trovarsi ad operare.

Imparare a identificare i livelli di supporto e di resistenza richiede tempo e pratica. Per fare pratica non bisogna dimenticare di approfittare degli indicatori che sono stati appositamente progettati per aiutare il trader a vedere i livelli di supporto e di resistenza. Vediamo una lista di questi indicatori, in maniera da sapere quali usare per questo nostro scopo:

indicatori supporto e resistenza di MT4
le linee di trend
Fibonacci, uno dei migliori indicatori per fare Forex
i pivot point
indicatore Ichimoku
le linee mediane, molto importanti per capire in che situazione si trova il prezzo
le forchette di Andrew
indicatore Zigzag
le onde di Elliott, un altro indicatore molto famoso
i pattern grafici per supporti e resistenze

Molto interessante.