Come Lavorare a Madrid

La Spagna ha sempre avuto un certo appeal su noi italiani, sia perché sono molto simili a noi, perché anche in questo luogo si mangia bene e perché si fa sempre festa.

Madrid è la capitale della Spagna, famosa per la sua interminabile movida notturna e cercare un lavoro li e magari stabilirsi definitivamente, è un’idea che fa gola a molti.

Per lavorare a Madrid non sono necessari documenti oltre il passaporto, ma è bene tener presente che si deve conoscere bene lo spagnolo, visto che l’inglese, a parte rare eccezioni, non è poi così diffuso nei luoghi di lavoro. Se quindi mancate di questo primo requisito, la cosa fondamentale è cominciare a cercare lavori come camerieri o lavapiatti, utilizzare l’esperienza per approfondire la conoscenza linguistica e di seguito iniziare la ricerca di un lavoro più qualificato.

Oltre alla solita visita porta a porta, sia presso i datori di lavoro che presso le agenzie interinali, iscrivetevi al sito infojobs.net (l’equivalente spagnolo del nostro infojobs.it), interamente dedicato alla Spagna, con offerte soprattutto a Madrid e a Barcellona. Dopo esservi registrati, potete inserire uno o più curriculum, le vostre esperienze personali, a parlare nel dettaglio delle vostre qualifiche e allegare una lettera di presentazione. Le aziende spagnole cercano spesso lavoratori su infojobs e se il vostro profilo corrisponde a quello richiesto, verrete chiamati per un colloquio. È anche possibile cercare da soli le offerte, iscriversi e aspettare una risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *